ottimizzazione dei motori di ricerca presentare sito email extractor


Con Marcos Fonseca - Louis Bernard Gigondas 2003-14%.

Informazioni contrastanti sulla pagina produttore, nella scheda tecnica del vino e sul retro etichetta. La verità è che ha nella sua varietà di uva Grenache maggioranza, seguito da Syrah, che può o non può Mourvèdre e Cinsault e Mourvèdre o Carignan.

Da quello che ho letto, il "volto" è una négociant comprare uva e vinifica quasi senza legno, di preservare il carattere del frutto e, credo, per salvare un dindin.

Mix di frutti neri e rossi con una estrebariazinha molto discreta, una luce fumosa e un pimentinha timida. Quello che emerge è in realtà il frutto, ancora abbastanza pieno nella parte superiore delle sue 9 anni. In bocca, un vino morbido con tannini innocui, corretta acidità e media persistenza. Buon equilibrio. Nonostante la relativamente giovane frutta, non so se ha la struttura per una protezione molto più lungo. Se avessi un'altra bottiglia, bere nei prossimi 2 o 3 anni.

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Tarda il Martedì partecipato ad una cena armonizzata promosso dal dinamico duo Helio Massoni e Simey Santos di Enotria, in collaborazione con l'importazione di Vinci in ristorante Scrambled qui nella capitale dello stato. Per visualizzare il vino era in rappresentanti vittoria della importazione, Rafael Porto e Ederson Possatti, hanno dato il lavoro.

Figlia del grande Nicolas Catena, il nome principale e più rispettato di vino argentino, Laura Catena è conosciuta in tutto il mondo come ambasciatore del vitigno Malbec. Ha studiato biologia ad Harvard e la medicina a Stanford, ma abbandonò la medicina per dedicarsi alla viniticultura in braccio destro Bodegas Catena Zapata padre di mid-90 il come vice presidente e trova ancora il tempo per eseguire le proprie cantine, Luca (tribute il figlio dello stesso nome) e La Posta.

La bella vino Laura Catena

Il menu è stato sviluppato dal ristorante personale trasferito, comandò Chef Ana Beatriz Seguchi, con il Sommelier di ENOTRIA Helio Massoni. E 'stato uno spettacolo di qualità, dove la cucina ha formato una partnership con i vini perfetti.

Piatto: Mini brie dorato con riduzione insalata e mandarino - (Nota 1000)

Abbiamo iniziato la notte con Luca Chardonnay 2009 (uva di Borgogna), US $ 149.00, ST (91). Passò per 12 mesi in rovere. Naso con note di ananas maturo, il burro, albicocca e miele. Gusto cremoso, grasso, con grande acidità sostenere il peso, con un finale lungo. Secondo Robert Parker, questo splendido bianco è il migliore Chardonnay candidato Argentina entra anno in anno, dopo aver guadagnato 92 punti consecutivi nel raccolto 2009.

Piastra: Camerun per ostriche e salsa di zenzero (piccante)

Luca Pinot Noir (regione frutteto uva della Francia) 2009 US $ (149.00), ST (91). Sapori tradizionali di ciliegia, fiori, terra, tannini morbidi, di buona acidità, equilibrato. Ha resistito il piatto molto piccante. Ricevuto 93 punti da Robert Parker in questa vendemmia 2009, il più alto rating assegnato da una critica argentino Pinot Noir!

Piatto: Laughter al Salto (coda di bue triturati) - mangiare in ginocchio!

Luca Laborde Doppia Select Syrah 2009 R $ 142,00, ST (92). Perisce visivi olio, aromi di frutta matura, di pelle e di carne affumicata con note tostate di rovere e spezie. Al palato è ricco, lussureggiante con tannini ben strutturati, con composta di frutta e pepe. Molto lungo e persistente.

Piatto: scaloppina nero (carbone), con churrasqueados verdure e purè di manioca. TOP

Il quarto corso è stato armonizzato con i due vini TOP della cantina; BESO DI DANTE 2009 (prende il nome dal figlio di mezzo Laura Catena), US $ 189.00, ST (94), un taglio di Cabernet Sauvignon (45%) e Malbec (55%), con Uco Valley uva 3 diversi vigneti, un Gualtallary con 1500 altitudine. Nella ciotola mostra un'eleganza inusuale per i vini argentini, molto cremoso, potente, uno vinhaço.

L'altro è il TOP LUCA MALBEC 2009 100% Malbec, US $ 180.00, ST (91+), potente, mostra un sacco di strutture, il grasso, ma con un legno eccellente, nascondendo la frutta sia al naso che in bocca . Più aspettiamo, penso che più un 2 aninhos bottiglia che il legno integrerà.

Banana parfait al cioccolato, per chiudere la serata con una dose di glicolse!

RISTORANTE Scrambled - R Affonso Claudio 259 LJ 4 - spiaggia di canto - Vitória, ES | CEP: 29055-570 - Tel: 3315.80.92

Enotria - Av Rio Branco, 1383 -. Canto Beach - Vitória-ES - 55 (27) 3345-8696 -

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Scritto da uno dei produttori più rispettati e famosi Chateauneuf du Pape, Vincent Avril, il Clos des Papes, il vostro vino ingresso Le Petit Vin d`Avril è una miscela del 30% Grenache, 20% Syrah, 15% Cabernet Sauvignon, 15 % Merlot, 10% Mourvèdre, 10% Carignan, raccolte a mano, che non passa attraverso la canna. Che assaggiato è una fusione di colture, con 2/3 del 2004 e un altro 1/3 della vendemmia 2005. Interessante è anche il disegno in etichetta, un brindisi tra la vite e l'uomo.

L'etichetta fa notare anche la descrizione Vin de Table, il che significa, vino francese comune, che non ha alcuna indicazione geografica, tranne la Francia (Prodotto di Francia), che rappresentano il 55% della produzione francese. Per legge, questi vini non possono indicare anche nella bottiglia di un vitigno o di colture.

Personal Rating: ST (90) - France - Chateauneuf du Pape - 13,5% - Premium importatore - R $ 85,00

Ruby visiva, limpido e brillante, senza evoluzione di aureola. Al naso presenta note di frutta rossa e discreto floreale. Al palato è secco, di buon corpo, buona acidità, contenuto alcolico equilibrato e tannini fini. Il retrogusto conferma il naso, con abbastanza frutta e un finale persistente. Un delizioso vino, che non affatica il palato!

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Il Capixaba importazione
La Fratellanza promosso presso la sua sede di ieri, 30 luglio (Lunedi), una degustazione con 12 vini. L'evento è stato rivolto in occasione del lancio ufficiale della linea di vini cileni
François Lurton Hacienda Araucano , tutto comandato da sommleier Cleber Alves, che descrive un po 'l'importatore e la cantina nel video qui sopra.

L'azienda ha appena ricevuto il certificato di "vini biodinamici", che non è altro che l'apprezzamento del suolo e delle piante nel suo habitat naturale, attraverso l'uso di preparati e composti di origine vegetale, animale e minerale (parte biologica) in periodo di tempo specifico, tenendo conto delle influenze astrali ei cicli della natura (parte dinamica).

La famiglia ha Lurton vene del vino: due padri, fratelli, generato una discesa di circa 15 produttori di uva, vignaioli, Négociants, insomma: una generazione dedicato al vino. Jacques e Francois Lurton figli di André, una leggenda a Bordeaux. Aveva sempre idee rivoluzionarie per gli standard conservatori francesi, esperimento con uve non tradizionali in nuove regioni, sostenere l'uso di coperchio a vite, lanciare cultura regionale misto audace disegno a mano per promuovere i loro vini. Iniziato la loro carriera come consulenti, lavorando in tutto il mondo come enologi volanti. La sua esperienza internazionale li ha guadagnato contatti e un concetto interessante la geografia del vino di vari paesi in cui a poco a poco ha cominciato a realizzare la propria produzione. Hanno deciso di produrre vini di qualità a prezzi accessibili, con le regioni secondarie in aumento in paesi come il Cile, l'Argentina e la Spagna, oltre a stabilire partnership con i produttori in Uruguay, Australia e Portogallo.

Photo credit sopra: Arismario oliveira

La classe di arrampicata per valutare i vini: permanente; Sidney Santiago, André Andrès, Leonardo Conick (proprietario), I, Tom (ristorante timoniere) e il suo amico seduto .; Fred, Julio Lemos (Papaghut), Elvecio Faé (direttore ExpoVinhos Victoria), la Premier Sommelier Sonia Aiello, Cleber Alves e Rafael Dias (DOC Area).

I vini al bicchiere sorpreso, soprattutto hanno mostrato un grande vantaggio di costo con prezzi che vanno 29,00-329,00. Il pezzo forte a mio parere ha ottenuto i vini più economici, come il più costoso è stato richiesto di essere buono. Dei 12 vini 4 classificare come "buono e conveniente".

Vino bianco Kawin Sauvignon Blanc 2011 - Cile - 100% Sauvignon Blanc - Central Valley (Casablanca Valley, Curico e Lolol) - 12,5% - R $ 29,00
- ST (88)
- "Good and Cheap"

Il miglior rapporto costi-benefici della notte, questo SB ha mostrato i tipici aromi di frutta tropicale tazza e un leggero erbaceo. Il palato è leggero, fruttato, acidità equilibrata e rinfrescante. Un vino facile da bere e capire la vostra proposta. Grande affare.

Vino bianco - Araucano Sauvignon Blanc 2011 - Cile - 100% Sauvignon Blanc - Valle Lolol - Colchagua Valley - 12,5% - R $ 69.00 - ST (86)

Quest'altra SB 5% viene fermentato in botti, ha mostrato ritardi nel naso, meno esuberante rispetto alla prima. Il palato è cremoso, meno fruttato, con più caratteristiche minerali, buon equilibrio, buona acidità, con finitura piacevole.

Vino bianco GRAN araucano Chardonnay 2007 - Cile - 100% Chardonnay - Colchagua Valley - 14% - R $ 129,00 - ST (88)

Lo Chardonnay è emerso che "degustazione charm" oro giallo visiva, chiaro, luminoso, aromi molto intensi, ricordando popcorn burro, miele, albicocca, vaniglia. Il gusto e paffuto, fruttato, di buona acidità, ma peccato in bilico, il legno potrebbe avere meno attenzione, nascose un po 'di frutta. Una questione di gusto personale.

Vino rosso Kawin Cabernet Sauvignon 2010 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Central Valley - 13% - R $ 29.00 - ST (86)

Wine servire la vostra proposta, leggero, fruttato, senza molta pretesa, scelta eccellente per il partito.

Araucano Cabernet Sauvignon Riserva Red Wine 2009 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Colchagua Valley - 14% - R $ 49,00
- ST (88)
- "Good and Cheap"

Riserve CS mostra già una maggiore complessità, aromi di pepe di macinato fresco, frutta nera e rossa. Taste mostrato tannini, buon corpo, fruttato e adeguata acidità. Ottimo posto per un barbecue.

Araucano Vino rosso RISERVA Carmenere 2010 - Cile - 100% Carmenere - Colchagua Valley - 13,5% - R $ 49,00
- ST (87)
- "Good and Cheap"

Il Carmenere inoltre mi piaceva, tipiche note di pepe, spezie e frutti di bosco. Al palato è sapido, di buon corpo, buona acidità e una buona persistenza.

Araucano rosso vino Pinot Nero RISERVA 2010 - Cile - 100% Pinot Noir - Central Valley - 13,5% - R $ 69.00 - ST (88)

Molto fragola matura, ribes e ciliegia. Gusto fresco, corpo leggero, facile da bere e di piacere.

Vino rosso HUMO Blanco 2008
- Cile - 95% Pinot Noir e il 5% Syrah - Valle Lolol - 15,5% - R $ 109,00 - ST (90)

Più contenuta nel naso, ma con una deliziosa bocca, cremoso, fruttato, legno molto ben posizionato, equilibrato e un finale lungo.

Araucano Vino Rosso Reserve Syrah 2011 - Cile - 100% Syrah - Colchagua Valley - 14.5% - R $ 65,00
- ST (88) - "Good and Cheap"

Vino molto piacevole, molto rotondo, pronto, Docinha frutta, un vero e proprio "vino femminile."

Vino rosso CLOS DE LOLOL 2009 - Cile - 38% Carmenere, 28% Cabernet - Sauvignon, 20% Syrah, 14% Cabernet Franc - Valle Lolol - 18 mesi in barriques di secondo passaggio - 14,5% - R $ 109,00 - ST (90+)

Questa sezione presenta note di anice, fiori e frutta rossa. Il palato ha buon corpo, tannini fini, buona acidità e buona finitura persistente.

Red Wine Cabernet Sauvignon GRAN Araucano 2009 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Colchagua Valley - 18 mesi in barrique (70% nuove, 30% di secondo uso) - 14.5% - R $ 149,00 - ST (90+ )

La prima nota nel naso era ade olive nere, che dissipa l'apertura di un sacco di frutta, prugna, guava e uno sfondo di vaniglia. Al palato è denso, buona acidità, creando una piacevole freschezza, fruttato, leggero minerale con un finale piacevole.

Vino rosso ALKA CARMENERE 2009 - Cile - 100% Caemenére - Colchagua Valley - 18 mesi in botti di rovere - 15% - R $ 329,00 - ST (92+)

Con tutto l'obbligo di essere buono, Alka, il TOP della cantina, ha presentato note lussureggianti sul naso, caffè tostato, scatola di sigari, legno, frutta rossa e vaniglia. Al palato conferma le note qualità e naso, molto cremoso, fruttato, bilanciati, che necessitano di qualche anno in bottiglia per introdurre una maggiore complessità. Bello vino!

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Ieri sera, Lunedi (4), il negozio Ville du Vin ha ricevuto un gruppo selezionato di appassionati di vino per una cena allineata con la linea di vino cileno Undurrada, Terroir Hunter (Cacciatori Terroir), sponsorizzato da l'importatore e il suo Abflug rappresentante dello stato, Leonardo Dantas.

Assaggiato sette vini linea di uno dei progetti più interessanti in Cile, chiamato TH (Terroir Hunter).

La cura del giovane enologo Rafael Urrejola, con consulenza Pedro Parra, linea HT, in breve, è la filosofia di ricerca di piccoli pacchi a nord di vigneti a sud del Cile, dove il terroir può esprimere un modo particolare le sue caratteristiche . Per avere un'idea della ricerca della perfezione, satelliti vengono utilizzati per aiutare l'accuratezza dei migliori terroir. Molto interessante vedere la coppa quello che un terroir può influenzare i profumi ed i sapori di un vino, anche se le regioni così vicine.

Sales Manager João Batista da Silva presentare il concetto Terroir Hunter

Incentrato sulla costruzione di marchi con un modello unico di mercato del vino cure in Brasile, il Abflug importazione è arrivato tre anni fa con la missione di aumentare la rilevanza del consumo nazionale di bevande. E 'stato creato da un gruppo di professionisti con comprovata esperienza in aziende leader di vini e liquori industrie, che hanno deciso di lanciare una propria attività. Sulla base di best practice nei mercati di distribuzione di bevande e prodotti di consumo, unito alla passione per i vini, Abflug i partner propongono un nuovo modo di trattare il vino in Brasile.

Ha in portafoglio, come il vino australiano Yellow Tail, l'argentino Jean Busquet, i porti portoghesi di Lisbona, la Cascin Adelaide italiano e il cileno Undurraga.

Vini:

Iniziamo con la linea di Sauvignon Blanc, compreso dimostrando vincitore del Nuovo Mondo nella Top Ten del 2012 ExpoVinis.

TH - Terroir Hunter Sauvignon Blanc 2011 - Valle Casablanca - 100% Sauvignon Blanc - Aging Inox - RP (90) - ST (90) - $ 100,00

  • Profumo intenso, con riferimento alle note di frutta tropicale matura (frutto della passione, melone) e agrumi (limone e mandarino). Gusto presentato molto fresco, corpo leggero, fruttato, con finitura piacevole e media persistenza.
  • Whiting olio d'oliva di salsa agrodolce, uvetta e noci

TH - Terroir Hunter Sauvignon Blanc 2011 - Lo Abarca - 100% Sauvignon Blanc - Aging Inox - RP (91) -ST (90) - € - Top Champion ha ExpoVinis 2012 - Miglior nuovo mondo bianco. - 100,00 $

  • Erbacee interessanti, finocchio ricordano, mela verde, porco prugna, mango e uno sfondo minerale. Corpo medio, buona acidità, buon attacco, alcool equilibrato. Finale lungo.

Pere al forno in sale grosso con foglie rosse

TH - Terroir Hunter Sauvignon Blanc 2010 - Leyda - 100% Sauvignon Blanc - Aging Inox - RP (90) - ST (91) - $ 100,00

  • Un vino con abbastanza intensità, evidenziare verdure tocchi di asparagi e minerale e frutta come pesche e pere. Corpo leggero e ad alta acidità, buona persistenza aromatica nelle note di frutta. Grande freschezza finale. Il migliore dei tre, a mio parere.
  • Ceviche di salmone e merlano con uova Musuol

2 uva rossa Pinot Noir destintos terrois:


TH - Terroir Hunter Pinot Noir 2010 - Leyda - 100% Pinot Noir - Invecchiamento 10 mesi in botti di 20% del primo utilizzo - AWOCA (Best Pinot cileno) -ST (90) - US $ 99.00

TH - Terroir Hunter Pinot Noir 2009 - Casablanca - 100% Pinot Noir - Invecchiamento 10 mesi in botti di 15% prima di utilizzare DES (91) -ST (91) - US $ 99.00

  • I due Pinot erano molto buoni, aromatica. Il particolare frutta Leyda valle de, pulito. Il Casablanca alleato frutta rossa con uno sfondo tostato, caramello meraviglioso. Gusto dei due evidenziata dalla freschezza, sostenendo un piatto robusto come risotto, foto sotto.
  • Risotto Bourguignon - cubetti di filetto di manzo, vino rosso, erbe di Provenza, timo fresco, cipolline e funghi paris.

2 rossi di Syrah destintos uva terrois:


TH - Terroir Hunter Syrah 2010 - Limari - 100% Syrah - Invecchiamento 12 mesi in botti di 25% prima di utilizzare DES (91) -ST (89+) - US $ 99.00

TH - Terroir Hunter Syrah 2010 - Maipo - 100% Syrah - Invecchiamento 10 mesi in botti di 30% prima di utilizzare DES (91) -ST (88+) - US $ 99.00

  • La linea Syrah dimostrato primaria. Naso un po 'chiuso, compensato da un palato molle, fruttato, senza complessità. Credo che guadagnerà molto con il tempo.
  • Rack di agnello noisette nel burro, rosmarino e aglio confit con patate gratinate.

Dessert

  • Cioccolato Panacota, biscotto al cioccolato con frutti rossi e cioccolato e nocciola frullato.

La classe che ha trasformato la coppa:

Boris Azevedo (Sommelier), Amadeu Maciel (Ville du Vin, comandante) e Don Oleari (Master)

Vanderlei Martins (Supermercati Carone)

Marli Smith e il signor André Andrès (The Gazette)

Gustavo Buteri (#moedor) e Helio Massoni (#moedorzinho) Enotria Vini

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Ricordo con gioia quando ho comprato un paio di bottiglie di questo Alentejo, Cortes de Cima Incognito 2002 e 2003 anni fa, da vero accettabile 98,00. Oggi è un vino che si affacciano sul reale 300.00. Ad una cena con gli amici in questi giorni ha deciso di aprire una bottiglia di 2003 per controllare la sua evoluzione dal momento che non si è rivelato un anno fa. Peccato usato dal potere e la frutta dolce metà, confinante con noioso.

La storia della cantina Cortes de Cima ha avuto inizio nel 1988, quando Hans e Carrie Jorgensen attraversarono l'Atlantico in barca e ha trovato nel vecchio mondo un terroir perfetto, Alentejo in Portogallo.

Il nome Incognito è venuto quando hanno introdotto il vitigno Syrah e posto come loro principale sfida. A quel tempo, il Syrah è stata vietata nella regione delimitata di Alentejo. Ahimè, anche questo è stato vinificato e imbottigliato il primo vino da uve Syrah 100%, che è stato chiamato Incognito, che non c'era descrizione sulla bottiglia dalla varietà di uva, quindi non perdere la classificazione DOC

Personal Rating: ST (91) Cortes de Cima Incognito 2003

  • Nella ciotola mostrato che il tempo che ha fatto bene. Visiva granata di media intensità, con un incremento di alone. Aromi ricordando note balsamiche, tè, e un frutto rosso più contenuta, uva spina in vetro di fondo. Grande acidità (freschezza), ben bilanciato con il contenuto di alcol. Tannini di grande qualità. Retrogusto di frutti rossi e spezie. Finale lungo.

Portogallo - Alentejo - 14,5% - 100% Syrah - importatore Cantina Alentejo

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Buongiorno miei amici, oggi è un giorno di #CBE (brasiliano Confraternita di Enoblogs). Il gioco è il seguente. Ogni mese un confratello, Wine Blogger, scegliere un tema. Da lì abbiamo comprato le nostre bottiglie e dimostrare, postando le nostre impressioni il primo giorno di ogni mese. Questo mese il tema della scelta era l'amico Carioca Claudio Werneck grande Le Vin a Blog , un vino diverso, insolito, curioso e pittoresco. Beh, credo che fatto il mio dovere. Parla un po 'della mia esperienza con un " Syrah Morocco ", non curioso. Qui di seguito è la sua storia e la mia valutazione nella ciotola.

Tandem è il nome dato al famoso "Bicicletta a due o più posti" che compare sull'etichetta di questo vino stilizzato. Tutto è cominciato quando Alain Graillot, considerato il miglior enologo di Crozes-Hermitage, passeggiando "tandem" di Marocco trovato i proprietari della cantina Thalvin e ha deciso di unire per creare ottimi vini del territorio marocchino e patrimonio francese. Sotto la supervisione di Jacques Poulain, enologo Domanine des Ouled Thaleb proprietà Thalvin iniziato la coltivazione biologica della vite in piste valle Rommaninas delle montagne dell'Atlante. La regione ha terreno argilloso-calcareo con alte temperature durante le notti giorno e fresco, facilitando la maturazione lenta e graduale delle uve. La gestione dei vitigni e grappoli dieci anni è tutto manuale, con il 60% del vino internato in botti di rovere francese di Francois Frére.

Voto personale: ST (91+)

  • In ciotola ha mostrato un po 'evoluto visivi, aromi complessi di fichi sciroppata, frutta secca, la cannella e caffè. Al palato mostra buon corpo, tannini maturi, un po 'nascosto dal legno di frutta, che non compromette il vostro piacere. Grande acidità e un finale lungo e saporito.

Marocco - Syrah - 13% - 100% Syrah - Importatore World Wine "non è più disponibile" - il prezzo pagato: R $ 91,00

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

La cantina boutique Tabali è stata fondata nel 1993 da Guillermo Luksic (San Pedro, gruppo Tarapaca). Progettato per produrre vini solo Premium e Super Premium, 100% uve coltivate in vigneti di proprietà, è stata la prima azienda ad installare il cileno nord, nel deserto di Atacama, ed è stato un pioniere nella creazione e l'uso di vasche d'acciaio più piccoli acciaio inox piuttosto che grandi serbatoi di vinificazione. Il tuo Terroir è completamente diverso da altre regioni.

Personal Rating: ST (90) Vincitore del 8 ° Premio "Vini di Cile Awards" - 11 mesi in botti di rovere - 76.00 - Importatore Grand Cru

Per la seconda volta assaggiare questo vino e ho la stessa conclusione: è per coloro che amano il vino molto robusto estratto, un piatto completo. Il naso presenta un sacco di frutta, spezie tradizionali, tabacco e cioccolato. Lo stesso nuovo palato mostra un buon equilibrio, tannini morbidi, una dolcezza "no" media eccessiva acidità, con una buona profondità e la finitura.

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Vivere la vita su Facebook

Collezionista d'arte Swiss Property, Donald Hess, Glen Carlou è uno dei nomi ben mirati nella produzione di vini sudafricani nella valle di Paarl. Una regione clima temperato, con estati secche, inverni freddi e umidi, che combinati per diverse condizioni del terreno e l'esposizione creano un mesoclima unico per la coltivazione di varietà nobili.

Dal 2003, quando è stata acquisita dal gruppo Hess Family Estates nuovi progetti hanno cominciato ad essere sviluppato sulla viticoltura con la selezione dei portainnesti, nuovi cloni e ridotto reddito, al fine di massima espressione del terroir. Nel enologo personale mensa Arco Laarman, ampiamente testato in altre regioni del vino, è concentrata e attenta a sviluppare vini che combinano la purezza e l'intensità del Nuovo Mondo, con la complessità e la freschezza di brodi europei.

La coltivazione dei vigneti di Glen Carlou seguire i precetti della sostenibilità, garantito i sigilli apposti su ogni bottiglia dalla vendemmia del 2010. Tra le varie attività sviluppata è l'uso consapevole di erbicidi e pesticidi, la conservazione delle risorse idriche, flora posizione (fynbos) e numerose specie di uccelli nativi. In bottiglie più leggere e le etichette e scatole di cartone riciclabile.

Personal Rating: ST (88)

Visiva viola, molto scuro, invalicabile. Naso visualizzazione intensi aromi di maturi rosso e nero frutta, spezie, vaniglia e caffè. Al palato mostra buona acidità e alcool equilibrato, grassi, tannini morbidi e un finale lungo. Mi è piaciuta la pena di conoscere!

Sud Africa - Paarl - 94% Syrah, 5% Mourvèdre, 1% Viognier - 14.5 - R $ 85.00 - Importatore Decanter

Segui il blog Vivere Vita su Twitter

La famiglia Schild ha una lunga storia in Sud Australia regione, quando sono arrivati ​​emigrati dalla Polonia nel 1866. Dopo decenni gli agricoltori nel gravoso regione Mallee, il visionario Ben Schild acquisisce nel 1952 la Tre Springs Farm in Lyndoch a sud di Barossa, zona che a suo parere era il candidato ideale per praticare l'agricoltura sostenibile, compresa la viticoltura. Dopo la morte di Ben nel 1956, suo figlio Ed Schild ha subito 16 ettari di terreno e approfittando dei tempi viticoltura locale di depressione, intelligente acquisito vigneti eccezionali nella regione fino a un totale di 154 ettari oggi Schild Immobiliare Barossa. Prima solo i produttori e fornitori di uve "premium" nel 1988 nasce il primo vino con l'etichetta Schild, solo 450 casi contro 3.500 attualmente elaborato.

Michael Schild, figlio di Ed, coordina da vicino la gestione di tutti e sei i vigneti di famiglia, alcuni come Moorooroo con viti Shiraz di 150 anni, e impiega la filosofia di intervento minimo e l'irrigazione minima, destinando solo il 10% di tutti uve raccolte le etichette di Schild Estate.

Barossa Valley è la più antica regione vinicola di alta qualità South Australia, il cuore della viticoltura del paese, e il suo Shiraz uno dei più iconici del mondo. Il clima è mediterraneo, con forte irraggiamento solare, superiore al massimo durante il giorno tra le regioni vinicole del South Australia e scarse precipitazioni di 500 mm di pioggia, concentrati in inverno. Suoli variano tra marne argilloso-brunastro, e suoli limosi sabbiosi grigi, sempre relativamente bassa fertilità. Il tradizionale viticoltura "cespuglio di potatura" o arbusto di guida, e l'irrigazione strettamente controllata o in alcuni casi del tutto impedito, limitando la produttività e l'espressione di Barossa raffinare vino.

La reputazione dei vini Schild è realizzato da l'impegno della famiglia di passare attraverso il loro bianco e rosso il meglio del suo patrimonio invidiabile di vigneti, una ricerca incessante di complessità, "bevibilità" e particolarità nei suoi vini, puramente Barossa .

Personal Rating: ST (90) = Molto buono

Visivo rosso rubino, carico di aromi di frutta rossa come ciliegia e fragola, che si alternano con pepe nero, chiodi di garofano e floreale. O paladar e macio, corpo médio, repete a carga de frutas, muito intensa e saborosa. Sua acidez é muito boa, liberando bom frescor com final de boca agradável e longo.

Austrália – Barossa – 100% Syrah – 14,7% – 12 meses em barrica – importador Decanter