ottimizzazione dei motori di ricerca presentare sito web email extractor

Archivio per il 'ST (88)' Categoria

Sabato sera ho partecipato ad una degustazione verticale con delizioso vino cileno Don Melchor, cima del gigante Concha y Toro, il ristorante aperto di recente Grotto Grill (una conversazione nelle vicinanze), Praia do Canto, in compagnia dei miei vecchi amici Anja Manuel, Marcos Fonseca e le loro mogli, con sempre.

La cantina Concha y Toro è considerato il secondo marchio più potente del vino, simbolo del vino cileno nel mondo, con 16 premi "Winery of the Year" e ha riconosciuto le più prestigiose pubblicazioni di settore, con i punteggi più alti in Wine Spectator e The Wine Advocate .

Abbiamo avuto l'opportunità di assaggiare le annate 2000, 2002 e 2004, il suo vino più celebre, poiché Enrique Tirado come enologo. A mio parere, c'erano due stagioni: 2000 e il 2004, più franco ed equilibrato.

Don Melchor 2000 | 13,6% Alcool | 100% Cabernet Sauvignon | 14 mesi in botti di rovere francese, 70% del primo utilizzo e il 30% secondo utilizzo.

  • Nonostante la sua età, ha mostrato tutto e vivo. Aroma affascinante, il modo in cui mi piace. Frutta inizio di fuggire, lasciando le note terziarie prendono il sopravvento come scatola di sigari e catrame. Palato molle, di media acidità e buona persistenza. Ciecamente rischio di essere un buon Bordeaux. Penso che non si evolve. Nota: 92/100

Don Melchor 2002 | alcool 14% | 96% Cabernet Sauvignon e il 4% Cabernet Franc | 14 mesi in botti di rovere francese 70% del primo utilizzo e il 30% secondo utilizzo.

  • La coltura più difficile da valutare. Aroma chiuso, ma con la bocca buona. Strutturato, potente, ma non abbastanza per affascinare. Potrebbe rivelarsi in futuro. Nota: 88/100

Don Melchor 2004 | 14,5% Alcool | 94% Cabernet Sauvignon e il 6% Cabernet Franc | 14 mesi in botti di rovere francese 70% del primo utilizzo e il 30% secondo utilizzo.

  • Eccellente in piena forma. Aroma intenso con note di agrumi (ciliegia), spezie e nero. Il palato è strutturato, elegante e potente. Conferma le note del naso. Molto equilibrato. Nota: 94/100

Château du Cedre si trova a Cahors, noto Denominazione di Origine Controllata (AOC) francese per aver dato i natali dell'uva Malbec. Lì, i suoi vini devono avere un minimo di 70% di Malbec, integrato da 30% Merlot e Tannat. La personalità di Malbec da Cahors è espresso da vini abbastanza tannico da giovane, beneficiando in invecchiamento, simile alle versioni robuste di vini di Bordeaux.

La struttura Château du Cedre è organico, non erbicidi sono utilizzati, non a spruzzo contro putrefazione e solo composto organico viene utilizzato. Il vigneto è diviso in tre parti che compongono i due migliori tipi di suoli presenti nella regione di Cahors. La quota maggiore di 12,5 ettari ad est con esposizione sud-ovest è roccioso calcareo e contribuiscono ai livelli di calore e di acqua, la produzione di vini con tannini molto fini e molto lungo. Gli altri due lotti di 5,5 ettari e 7,5 ettari, sia esposta a sud sono coperti con galets mescolato con la sabbia rossastra ferruginose la superficie con pietra e fango sotto, i vini sono alcolisti più forti e più.

Personal Rating:
Chateau du Cedre Cahors Le Cedre
2000 - ST (88) - 13.5%

Visiva ancora molto buio, mostrando un vino non più di dieci anni. Naso intenso di frutta matura nero, vaniglia, cuoio e un fondo terroso. Il palato ha mostrato molto corpo, tannini fini, acidità equilibrata e presente, dando un supporto risparmio. Finale persistente. E 'un vino che viene a fascino, ma dimostra capacità di età molto ampia.

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

Per chi segue il know blog della mia passione per evoluti, vini vecchi. In questa fase, essi presentano caratteristiche uniche, i tannini sono arrotondati e il bouquet si sviluppa, guadagnando complessità. E 'difficile conoscere la squadra, momento giusto per aprire la bottiglia. Ultimamente ho provato e mi ha sorpreso con parole molto semplici vini evoluti. Dopo avermi solleticato la stessa, o più, che i vini TOP di grandi aziende vinicole. Una tale esperienza è accaduto questo fine settimana per provare Montes Alpha Cabernet Sauvignon 1995, sulla cima dei suoi quasi 18 anni ha mostrato la vita e la capacità di farmi piacere nella ciotola.

Vero classico del Sud America, il Montes Alpha è stato il primo grande rosso cileno, ispirato dai migliori vini di Bordeaux. È stato votato "Miglior Bordeaux cileno" dalla rivista Decanter, e è equivalente in qualità ad un prezzo "cru borghese" tre o quattro volte.

Personal Rating: ST (88) - La coltivazione attuale è venduto per 98,00 reais in importazione Mistral

  • Nella visuale mostrato abbastanza atijolada colorazione, note balsamiche naso (pino e cedro), chiodi di garofano, e un leggero affumicato. Il palato è leggero, progettato su una certa secchezza, dimostrando che i tannini ancora sopravvivono. Conferma le note del naso, con una persistenza media finale. Ora ricordo, un buon vino è, prima di tutto, un vino che ti piace abbastanza da bere, perché lo scopo principale del vino è quello di portare piacere alla persona che beve.

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

Non ho alcun dubbio, i vini spumanti sono la bevanda perfetta per illuminare lo spirito. Sfido chiunque a prendere un bicchiere di spumante senza aprire un sorriso.

Ieri sera ho avuto una buona esperienza conoscendo la ciotola su una scelta di spumante, cileno Undurraga Brut. Preparato con il metodo "Charmat" (Il vino subisce la seconda fermentazione in vasche di acciaio inox "invece della bottiglia stessa" e viene imbottigliato sotto pressione) con uve 60% ​​Chardonnay e 40% Pinot Nero dalla Valle del Maipo.

Personal Rating: - Cile - Maipo - ST (88) Importatore Abflug - R $ 50,00 - non è ancora disponibile nel mercato Capixaba.

  • Giallo visual media intensità, con bolle medie, numerose e persistenti. Naso con note di fiori bianchi con abbinamento di frutta e agrumi toni bianchi. Al palato è ricco, morbido, con abbastanza freschezza. Il sapore fruttato domina. Avvisi una leggera amarezza, senza danneggiare il bel set. Persistenza media.

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

Preparato da Bodega Ntra.Sra. del Rosario in Castilla-La Mancha, una regione con una tradizione di vinificazione in Spagna, Canforrales Classico 2010 è un vino rosso ottenuto da uve 100% Tempranillo, buono e conveniente. Non passare attraverso il legno, è fermentato in acciaio che passa attraverso il processo di micro-ossigenazione. Questa tecnica consiste nell'iniettare piccole quantità di ossigeno e controllato durante o dopo la fermentazione, che imita i vini rossi invecchiati in botte ricevere quando maturano il legno e contribuisce in tal modo sviluppare tannini morbidi e un colore più stabile senza qualsiasi uso di rovere.

La Mancha è una zona ideale coltivazione della vite, risultando in un piccolo resa per ettaro. Inoltre, la salute dei loro vigne è straordinario a causa di lunghe ore di sole che ricevono sul loro ampio ciclo di maturazione.

La versatilità della sua terra permette di visualizzare una grande varietà di uve provenienti da tutto il mondo senza problemi, completando Airen autoctone e Tempranillo, la cui qualità ha consentito di vendite crescere costantemente negli ultimi anni.

Per chi non conosce, La Mancha è la più grande regione del vino nel mondo, con circa 450.000 ettari di vigneti all'interno della sua zona di produzione, di cui circa 165 000 sono in grado di produrre vini con "denominazione di origine".

Personal Rating: ST (88) - Spagna - 100% Tempranillo - Ville du Vin - R $ 49,00

Tinto legno giovane libero, gustoso, caratterizzato da intenso di frutta (lampone, ribes nero). Palato fresco con una texture vellutata. Un vino rotondo che beve facilmente.

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

L'importatore Capixaba
La Fratellanza promosso presso la sua sede di ieri 30 luglio (Lunedi), una degustazione di 12 vini. L'evento è stato rivolto in occasione del lancio ufficiale dei vini cileni on-line
François Lurton Hacienda Araucano , il tutto comandato da sommleier Cleber Alves, che descrive un po 'l'importatore e cantina nel video qui sopra.

L'azienda ha appena ricevuto il certificato di "vini biodinamici", che non è altro che il valore del terreno e la pianta nel suo habitat naturale, attraverso l'utilizzo di composti minerali e preparati di piante, animali e (parte organica) in tempi precisi, tenendo conto delle influenze astrali ei cicli della natura (parte dinamica).

La famiglia Lurton ha vino nelle vene: due padri, fratelli, ha generato una discesa di circa 15 coltivatori, produttori di vino, Négociants, in breve: un'intera generazione dedicata al vino. Jacques e Francois, figli di André Lurton, una leggenda a Bordeaux. Aveva sempre idee rivoluzionarie per gli standard conservatori francesi, esperimento con uve non tradizionali in nuove regioni, promuovendo l'uso di coperchio a vite, fare uso di design audace mescolato con la cultura locale, per promuovere i loro vini. Iniziato la loro carriera come consulenti, lavorando in tutto il mondo come enologi volanti. La sua esperienza internazionale e contatti valso loro un concetto interessante di vino geografia dei vari paesi, che a poco a poco ha cominciato a tenere la propria produzione. Hanno deciso di produrre vini di qualità, ma a prezzi accessibili, con le regioni secondarie in aumento in paesi come il Cile, l'Argentina e la Spagna, oltre a stabilire partnership con i produttori in Uruguay, Australia e Portogallo.

Photo Credit sopra: Arismario oliveira

L'arrampicata classe di valutare i vini: permanente; Sidney Santiago, André Andrès, Leonardo Conick (proprietario), I, Tom (ristorante timoniere) e il suo amico seduto .; Fred, Julio Lemos (Papaghut), Elvecio Faé (direttore ExpoVinhos Vittoria), Premier Sommelier Sonia Aiello, Cleber e Rafael Alves Dias (spazio DOC).

I vini al bicchiere sorpreso, soprattutto ha presentato un eccellente rapporto costi-benefici, con prezzi che vanno 29,00-329,00. Il pezzo forte a mio parere era con i vini più economici, dal momento che il più costoso aveva l'obbligo di essere buono. 4 su 12 vini classificano come "buono e conveniente".

Kawin Vino Bianco Sauvignon Blanc 2011 - Cile - 100% Sauvignon Blanc - Valle Centrale (Casablanca Valley, Curico e Lolol) - 12,5% - R $ 29,00
- ST (88)
- "Good and Cheap"

Il miglior rapporto costo x beneficio notte, questo SB ha mostrato la tipica ciotola di aromi di frutta tropicale e un leggero erbaceo. Il palato è leggero, fruttato, acidità equilibrata e rinfrescante. Un vino facile da bere e capire la vostra proposta. Grande affare.

Vino Bianco - Sauvignon Blanc Araucano 2011 - Cile - 100% Sauvignon Blanc - Lolol Valley - Colchagua Valley - 12,5% - R $ 69.00 - ST (86)

Che altro 5% che SB è fermentato in botte, era più timida sul naso, meno esuberante rispetto alla prima. Il palato è cremoso, meno fruttato, più caratteristiche minerali, buon equilibrio, una buona acidità e un finale piacevole.

Vino bianco GRAN Araucano Chardonnay 2007 - Cile - 100% Chardonnay - Colchagua Valley - il 14% - R $ 129,00 - ST (88)

Lo Chardonnay ha mostrato che la degustazione "charm", oro giallo sguardo, chiaro, luminoso, aromi molto intensi, che ricorda di burro popcorn, miele, albicocca, vaniglia. Il gusto e paffuto, fruttato, di buona acidità, ma peccato in bilico, il legno potrebbe avere meno attenzione, nascose un po 'di frutta. Una questione di gusto personale.

Kawin Vino Rosso Cabernet Sauvignon 2010 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Central Valley - 13% - R $ 29.00 - ST (86)

Vino servire la vostra proposta, leggero, fruttato, senza ulteriori pretese, ottima scelta per il partito.

Vino Cabernet Sauvignon Riserva Araucano 2009 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Colchagua Valley - il 14% - R $ 49,00
- ST (88)
- "Good and Cheap"

CS già la prenotazione di spettacoli maggiore complessità, aromi di pepe nero macinato fresco, frutti neri e rossi. Palato ha mostrato tannini, buon corpo, fruttato e adeguata acidità. Ottima scelta per un barbecue.

Vino Araucano Reserve 2010 Carmenere - Cile - 100% Carmenere - Valle de Colchagua - 13,5% - R $ 49,00
- ST (87)
- "Good and Cheap"

Il Carmenere inoltre mi piaceva, tipiche note di pepe, spezie e frutti rossi. Al palato è sapido, di buon corpo, buona acidità e buona persistenza.

Vino PINOT NERO RISERVA Araucano 2010 - Cile - 100% Pinot Noir - Central Valley - 13,5% - R $ 69.00 - ST (88)

Molto fragola matura, ribes e ciliegia. Palato fresco, di corpo leggero, facile da bere e piacevole.

Humo Vino Blanco 2008
- Cile - 95% Pinot Nero e 5% Syrah - Lolol Valley - 15,5% - R $ 109,00 - ST (90)

Più contenuta sul naso, ma con un delizioso, cremoso, fruttato, legno molto ben posizionato, equilibrato e una lunga bocca finale.

Araucano Wine Reserve Syrah 2011 - Cile - 100% Syrah - Valle de Colchagua - 14,5% - R $ 65,00
- ST (88) - "Good and Cheap"

Vino molto bello, molto rotondo, pronti, frutta docinha, un vero e proprio "vino girly".

Vino CLOS DE LOLOL 2009 - Cile - 38% Carmenere, 28% Cabernet - Sauvignon, 20% Syrah, 14% Cabernet Franc - Lolol Valley - 18 mesi in barriques di secondo passaggio - 14,5% - R $ 109,00 - ST (90 +)

Questa corte aveva note di anice, floreali e di frutta rossa. Il palato ha buon corpo, tannini fini, buona acidità e buona persistenza finale.

Vino rosso Cabernet Sauvignon GRAN Araucano 2009 - Cile - 100% Cabernet Sauvignon - Colchagua Valley - 18 mesi in botti (70% nuovo, 30% secondo uso) - 14,5% - R $ 149,00 - ST (90 + )

La prima nota sul naso era ade olive nere, che dissipa l'apertura di un sacco di frutta, prugna, guava e un fondo di vaniglia. Al palato è denso, buona acidità, creando un piacevole, fruttato, leggero freschezza minerale, con un finale piacevole.

Vino ALKA CARMENERE 2009 - Cile - 100% Caemenére - Colchagua Valley - 18 mesi in botti di rovere - 15% - R $ 329,00 - ST (92+)

Con qualsiasi obbligo di essere buoni, Alka, il TOP della cantina, ha presentato note esuberanti al naso, caffè tostato, scatola di sigari, legno duro, frutta rossa e vaniglia. Al palato conferma la qualità e le note del naso, molto cremoso, fruttato, equilibrato, che necessitano di alcuni anni in bottiglia a mostrare una maggiore complessità. Bella vino!

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

Su invito del mio amico Roberto Jr., in ritardo il Mercoledì, 25, è stato assistere ad una degustazione di vini spagnoli Importatore B-Cube su ENOTRIA, in cui egli è qui nello Spirito Santo. E 'stato un tour molto interessante della Spagna dove ho potuto incontrare da 7 diverse regioni del vino: Penedès, Navarra, Ribera del Duero, Toro, Rioja e Somontano, una vera e propria lezione sulla personalità di ogni regione. Nel video qui sopra il direttore commerciale della importazione Valeria Reel parla un po 'l'importatore e le vini degustati.

La Spagna è un paese montuoso, caldo e secco, con più terra di vigneti rispetto a qualsiasi altra nazione del mondo. Lei è il terzo della produzione mondiale di vino di produzione dopo la Francia e l'Italia.

Il vino spagnolo risvegliato un lungo periodo di dormienza con prestazioni inferiori alla media. Attualmente, la Spagna è un paese più vivace in termini di vino, con un ottimo rapporto qualità prezzo x. Per decenni, solo la più famosa regione della Spagna per i suoi vini rossi, Rioja, e la regione classica di vino alcolizzato, Jerez, spiccava tra i vini internazionali.

Attualmente, molte altre regioni vinicole, come quelli sopra citati in degustazione vini stanno producendo davvero di qualità, alcuni addirittura sorprendente.

Al leggi vini provenienti dalla Spagna hanno una categoria VQPRD a due livelli: Denominazione di Origine (DO), un più alto ranking (DOC), creato nel 1991 finora, Rioja e Priorat sono le uniche regioni con livello di DOC (anche noti come DOCa). Vini che non si qualificano come parte della categoria DO di vino da tavola chiamato Vino de Tierra (equivalente al Vins de Pays di Francia).

A mio parere, il momento clou della serata è stato il Cava Masters 1312 (data di inizio della sua attività) - Penedès - 12% - Xarel esso; Parellada - R $ 129,00 - ST (91)

Cava è il termine ufficiale per il vino spumante metodo tradizionale, prodotta principalmente nei Penedès, anche se ci sono pochi produttori nel resto della Spagna.

Visiva paglierino media intensità di colore giallo, sottile, persistente e ampio, chiaro e luminoso perlage. Aromi intensi, note di simile a un brindisi di champagne, brioche, burro, frutta secca (nocciole e mandorle), e un tocco di frutta fresca e uno sfondo leggermente minerale. Palato eseguita a secco, di buon corpo, buona acidità e grande freschezza. Mousse cremosa, persistente, finale lungo con una texture morbida e aromi di pane tostato, frutta bianca, e.

Seguito oltre 10 vini in generale molto soddisfatto, tranne che a mio parere la prima bianca (SB) che è stato profumato con "pipì di gatto" forte, Inurrieta ORCHIDEA "Sauvignon Blanc Navarra" (13%) ST (84) € 76.00 (Penin Guide 2011: 91 e Medaglia d'Oro - Concours Mondial de Bruxelles 2008). Secondo bianco: LAUS FIORE DI CHARDONNAY "Somontano" 13,5% ST (90) € 89,00. Prima rose: Inurrieta MEDIODIA Garnacha; Merlot "Navarra" (14%) ST (88) R $ 76,00 - Secondo rosa :. LAUS FIORE DI MERLOT (Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah) "Somontano" (13,8%) R $ 89,00 First rosso : LAUS OAK Merlot; Cabernet Sauvignon; Tempranillo Somontano 13,8% ST (86) € 89,00. Secondo Red: IUVENE "Tempranillo" Rioja (13%) ST (86) R $ 59,00.

Terzo rosso: Tempranillo Dardanelos 04 mesi in barriques nuove di rovere francese (13,8) ST (89) £ 89,00 - La bottiglia è molto bella, il design moderno. Red Room: Inurrieta SUR Garnacha "; Syrah; Graciano "(06 mesi in botti di rovere americano) (14,5%) ST (89) R $ 76,00. Quinto rosso: Tempranillo Rioja Loriñón CRIANZA 14 mesi in botti di rovere americano (13%) ST (88) R $ 76,00. Il sesto e ultimo vino: CARODORUM suo "Tinta de Toro" (10 mesi in botti di rovere francese) (15%) ST (92+) R $ 129,00, cremoso corposo, per coloro che amano lo stile, è un vinhaço!

I vini saranno disponibili in futuro ENOTRIA viale Rio Branco, 1383, Vitória - ES, 29.055-643

Telefono: 27 3345-8696 / 27 3345-8696

www.enotria-es.com.br

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook

Dare proseguimento della colonna "Good and Cheap", parlo oggi di un vino rosso francese elaborato produttore Chapoutier, Syrah e uva Grenache, che non passa attraverso la canna, Marius rouge 2010 I loro vigneti sono situati all'interno della IGT Pays d'Oc, Languedoc Roussillon.

Languedoc Roussillon è il più importante produttore di Vin de Pays (VDP) di Francia, con il 80% del totale. Molto è etichettato sotto la denominazione regionale Vin de Pays d'Oc e altri con i nomi dei distretti locali. Gli standard VDP sono meno rigorosi di quelli di AOC, permettendo viticoltori fazione vini varietali da ceppi non tradizionali e si mescolano con vitigni autoctoni e internazionali. Lo stato di VDP dà un maggiore riconoscimento del livello vin de table di base. Quasi tutti sono costituiti da una miscela di cinque classici vitigni del sud, la miscela è regolata dalla AOC. Il Syrah, celebre nella vicina regione della Valle del Rodano, sta diventando sempre più popolare; Mourvèdre e Carignan di, facciamo vini scuri, tannici e piccante. Il Grenache e Cinsaut, sono cresciuti molto fruttato e facile.

Chapoutier è il più grande nome nel Rodano. Michel Chapoutier è uno dei più grandi produttori di vino di Francia, eletto più volte enologo dell'anno dalla Revue du Vin de France, ha dato una nuova dimensione ai vini della regione, raggiungendo la perfezione nelle varie denominazioni del Nord e vigneti del sud. del biologico sono cresciuti e hanno redditi bassi. Il vino è un omaggio a suo nonno, Marius.

Personal Rating: - Francia - Linguadoca Rossiglione - Syrah e Grenache - ST (88) 13,5% - Importatore Mistral - R $ 52,00

Come ho detto sopra questo vino non passare attraverso il legno che gli conferisce una fresca, frutta pulita. Visiva rubino media intensità, limpido e brillante. Sui frutti rossi e neri naso, pepe nero, floreale e balsamico un tocco leggero. Al palato è fresco, fruttato, di medio corpo, equilibrato tra acidità e grado alcolico; tannini morbidi buona qualità. Terminare con buona persistenza. Vale la pena conoscere.

Segui il Blog Vivere la vita su Twitter

Godetevi la pagina del blog Living Life su Facebook